slowly

una gioranta d’autunno in un posto pieno di ricordi amari. il sole e i colori, l’azzurro intenso il calore, tramutano l’amaro in dolce e con questa moglie e questa figlia passo un pomeriggio che nessuno piú ruberá dal mio sentire.
lentamente il sole cala e lentamente torniamo nel nostro tempo.

Ti guardo negli occhi mentre ti addormenti

Ieri Ale era al seggio e io ho avuto la fortuna di stare tutto il giorno con Emma, da solo arrangiandomi.
Capisci molte cose del lavoro che tutti i giorni fa Ale e anche di tua figlia e dei suoi tempi.
Tutto bene, Ale é arrivata prorpio al momento della poppata, la giornata di ottobre era meravigliosa e Emma ha dormito molto mentre passeggiavamo con grande tranquillitá.
Poi la sera ti abbraccio e ti guardo negli occhi, mi stai tra le braccia, mi rifletto nei tuoi occhi stanchi e lucidi, che alternativamente si chiudono e si aprono, ti accarezzo la testa e ti abbandoni a Morfeo. E rivedo in te tua mamma.