Eccoci a Dobbiaco, arriviamo a pelo, parecchio traffico!

Aspettiamo Emma dietro all’ostello,arriva,siamo felici di vederla. Qualche parola di rito e poi due canzoni. Dicono che questo è stato il campus delle lingue e della nostalgia.?

Anche il sindaco di Dobbiaco è presente. Però.

Finalmente possiamo scendere e Emma ci abbraccia forte e poi Giacomo la abbraccia. Finalmente Emma fa uscire i suoi sentimenti e si emoziona.

Saliamo e presentazione della settimana. Poi vediamo le stanze e Emma ci racconta mille cose.

Si è divertita di sicuro. Non ha chiamato per paura di avere nostalgia. Ognuno supera a suo modo le emozioni.

Mangiamo all’ostello. Poi giretto nel bosco e passeggiata alle fonti della drava. Arriviamo a casa stanchi. Il caldo di questa settimana è da record.