prima ferrata – Monte Roen

Oggi Giacomo ha dormito tipo 14 ore, ieri era stanchissimo, avevo paura non stesse ben, allora eri sera a letto presto e stamattina alle 10:00 ancora dormiva, poi lo abbiamo svegliat e alle 11:30 eravano al parcheggio prima del rifugio bellavia, dove finisce la pista di sci alla mendola.

Si va tranquilli, é freddo e pioviggiana ogni tanto, ma proseguiamo. Ho dimentica la giacca di Emma, io ho preso solo quella di Giacomo, soliti fraintendimenti 🙁

Arriviamo al rifugio Oltrdige gestito da due giovani gestori che sono spesso intervistati sul giornale o al tgr3.

Sono quasi le 15 allora decido che si parte e andiamo a fare la ferrata, ho solo tre imbraghi Ale allora decide di tornare per la strada normae, e andare verso la cima del Roen ad aspettarci. Noi partiamo, nessuno é convinto ma ala fine i due piccoli ingranano, Giacomo alla fine é scolto e non ha mai detto di avere paura. molto molto bene.

Emma invece tradisce un po di timore ma alla fine si é sempre arrangita ed é stat praticamente da sola tutta la salita. Sono orgoglioso di loro e un po anche di me.

Giacomo quando é uscito a detto, sono felice ma distrutto. 🙂

poi si torna a casa piano piano, Ale non ci trova all’uscita della ferrata, ci ringiungiamo sotto alla Malga Romeno.

lo adoro

Ieri ho detto ad emmache in caso potevo gestire i contenuti social per la sua squadra di palavoro. Giacomo mi ha interrotto dicendomi:

“Papá io lo so quanto tu mi vuoi bene e devi smettere di usare il computer, lo usi anche troppo”

Lo adoro 🙂

8 giorni da apertuta

Qui in provincia siamo in fase 2 dal giorno 8 maggio. circa 9 giorni. Nessun contagio in piú, anzi siamo a zero contagi. Direi che la politica ha scelto bene. Qualcuno dirá che bisogna aspettare due settimane per giudicare, é vero forse, ma l’incubazione é mediamente 5gg quindi siamo giá 4gg oltre. Vabbé comunque sembra bene.

Il ministro Boccia era venuto qui a sorpresa a fare il duro, ooi cosa ha fatto? NIENTE!

la legge é rimasta valida. Ha detto mille e mille volte. Dal 18 aprono le provincie in proporzione ai contagi. Domani le provincie aprono tutte. Mamma mia che ministro del cavolo.

scuole Italiane, vercasi assessore competente

E cosí tanto per tenere futura memoria. La politica dice che le scuole devono in qualche modo aiutare le famiglie che lavorano.

le scuole tedesche fanno un protocollo e i genitori iscrivono i bambini. le scuole tedesche riaprono senza fare scuola ma solo compiti. Bene direi.

Le scuole italiane dicono che riaprono, poi dicono avete un giorno per iscrivervi. potete iscrivervi solo se tutti e due non avete teleworking se questo se quello ecc ecc. Si iscrivono in pochissimi.

I dirigenti scolastc dicono no ma cosi non va, non ci sono le regole,,,, niente le scuole non riaprono.

un paio di considerazioni da bar:

-l’assessore dice una cosa i dirigenti fanno un’altra

-il mio datore di lavoro mi dice che devo andare a lavorare e io dico, no sai io non me la sento e sto a casa.

-non siamo capaci di fare una graduatoria un procedimento serio.

Vorrei un sistema diverso, veramente diverso. io sono disposto a seguire un capo se é autorevole, se no chiederó sempre atonomia, e il discorso va a cascata.