Category Archives: General

prima ferrata – Monte Roen

Oggi Giacomo ha dormito tipo 14 ore, ieri era stanchissimo, avevo paura non stesse ben, allora eri sera a letto presto e stamattina alle 10:00 ancora dormiva, poi lo abbiamo svegliat e alle 11:30 eravano al parcheggio prima del rifugio bellavia, dove finisce la pista di sci alla mendola.

Si va tranquilli, é freddo e pioviggiana ogni tanto, ma proseguiamo. Ho dimentica la giacca di Emma, io ho preso solo quella di Giacomo, soliti fraintendimenti 🙁

Arriviamo al rifugio Oltrdige gestito da due giovani gestori che sono spesso intervistati sul giornale o al tgr3.

Sono quasi le 15 allora decido che si parte e andiamo a fare la ferrata, ho solo tre imbraghi Ale allora decide di tornare per la strada normae, e andare verso la cima del Roen ad aspettarci. Noi partiamo, nessuno é convinto ma ala fine i due piccoli ingranano, Giacomo alla fine é scolto e non ha mai detto di avere paura. molto molto bene.

Emma invece tradisce un po di timore ma alla fine si é sempre arrangita ed é stat praticamente da sola tutta la salita. Sono orgoglioso di loro e un po anche di me.

Giacomo quando é uscito a detto, sono felice ma distrutto. 🙂

poi si torna a casa piano piano, Ale non ci trova all’uscita della ferrata, ci ringiungiamo sotto alla Malga Romeno.

lo adoro

Ieri ho detto ad emmache in caso potevo gestire i contenuti social per la sua squadra di palavoro. Giacomo mi ha interrotto dicendomi:

“Papá io lo so quanto tu mi vuoi bene e devi smettere di usare il computer, lo usi anche troppo”

Lo adoro 🙂

8 giorni da apertuta

Qui in provincia siamo in fase 2 dal giorno 8 maggio. circa 9 giorni. Nessun contagio in piú, anzi siamo a zero contagi. Direi che la politica ha scelto bene. Qualcuno dirá che bisogna aspettare due settimane per giudicare, é vero forse, ma l’incubazione é mediamente 5gg quindi siamo giá 4gg oltre. Vabbé comunque sembra bene.

Il ministro Boccia era venuto qui a sorpresa a fare il duro, ooi cosa ha fatto? NIENTE!

la legge é rimasta valida. Ha detto mille e mille volte. Dal 18 aprono le provincie in proporzione ai contagi. Domani le provincie aprono tutte. Mamma mia che ministro del cavolo.

scuole Italiane, vercasi assessore competente

E cosí tanto per tenere futura memoria. La politica dice che le scuole devono in qualche modo aiutare le famiglie che lavorano.

le scuole tedesche fanno un protocollo e i genitori iscrivono i bambini. le scuole tedesche riaprono senza fare scuola ma solo compiti. Bene direi.

Le scuole italiane dicono che riaprono, poi dicono avete un giorno per iscrivervi. potete iscrivervi solo se tutti e due non avete teleworking se questo se quello ecc ecc. Si iscrivono in pochissimi.

I dirigenti scolastc dicono no ma cosi non va, non ci sono le regole,,,, niente le scuole non riaprono.

un paio di considerazioni da bar:

-l’assessore dice una cosa i dirigenti fanno un’altra

-il mio datore di lavoro mi dice che devo andare a lavorare e io dico, no sai io non me la sento e sto a casa.

-non siamo capaci di fare una graduatoria un procedimento serio.

Vorrei un sistema diverso, veramente diverso. io sono disposto a seguire un capo se é autorevole, se no chiederó sempre atonomia, e il discorso va a cascata.

a renon in pausa pranzo

Lunedí ho passegiato, sono salito all’Ebnicher, poi al Peterploner, poi verso la croce. E allora oggi mi son detto vediamo se arrivo su a Soprabolzano dalla strada. Ed in effetti ci sono arrivato. Visto che in un ora avevo fatto circa 600 m di dislivello allora posso farcela.

E cosí sono partito e in un ora sono arrivato quasi alle piramidi. poi alle 14;04 ero alla funivia. Molto bene, 1h30 per 900 metri di dislivello. Per il mio cuore va bene, anche se forse ho spinto troppo. Ma domani ho la angio e sono giorni che non penso ad altro.

Vado a vedere se le mie vene vanno bene per l’aferesi, perche con le mie medicine dopo anni che le prendono adesso mi dicono che il sangue intero non posso piú donarlo.

che cavolo!

Giacomo era cosí stanco la sera, dopo tre set di pallavolo in corridoio gli ho detto, basta adesso riposiamo prima di cena. Niente si é messo a piangere e con fare melodrammatico a detto “voglio morire, al posto di gesu cristo” e piangeva e non voleva venire a mangiare.

Perché fai cosí Giacomo? perché non posso mai giocare e fare quello che mi piace!

Che tipo….

in preparazione

Per allenarmi mi faccio due volte la settimana un giretto in pausa pranzo, la prima volta verso l’Ebnicher la seconda verso la croce. Sempre un 500 metri di dislivello.

Ma oltre a quella adesso mi do alla lettura e al cinema. Prima con la visione de Il Padrino https://it.wikipedia.org/wiki/Il_padrino_(film) e poi con la lettura de “il giorno della civetta” https://it.wikipedia.org/wiki/Il_giorno_della_civetta

Il film forse lo avevo visto non lo rcordo, comunque meraviglia. Un film di oltre 2h30′, con tanti dialoghi. Bellisssimo.

Per il libro… vediamo.

#DiMaiounposeneva

cioé non se ne va proprio via, smette di fare il capo dei 5stelle, resta a fare il Ministro degli esteri. #dimaiononsenevaabbastanza

Non é colpa sua se é stato incapace, é colpa della masnada di gente che lo ha votato, e ne abbiamo ancora troppi di questi personaggi improvvisati. Lui stesso agli esteri…Mi ricordo ancora l’intervista di Fazio che gli diceva ma se dovesse diventare primo ministro non avrebbe paura a 32 anni a unn ruolo cosí complesso e difficile?

e lui con la sua maschera e con dentro un ego che esplodeva dire no io? saró pieno di cittadini che mi aiuteranno. La nostra squadra é fortissima.

massí dai… almeno un po … #dimaiounposeneva

Santori e le sardine

Che dire, ste sardine sono una bella novitá. Ragazzi giovani che dicono svegliamoci e svegliatevi. Forse tra qualche tempo non esisteranno piú ma comunque per ora esistono e secondo me saranno la sveglia per il PD italiano e anche per vincere in Emilia.

La cosa fantastica comunque é vedere il suo leader che parla con i vari/tanti/troppi/sempreglistessi opinionisti della TV. Ha una tranquillitá esteriore che fa spavento.

Forse dentro bolle e anzi bolle di sicuro ma ha una capacitá di azzittire e controbattere veramente fantastica.

Bravi ragazzi! continuate!

Volevo scrivere a RFI

Ho un’idea, una app che mi dica i ritardi dei treni e allora cerco e trovo viaggiatreno, scrivo a questa mail che comunque é sbagliata, cmunque scrivo e aspetto… dopo 3 giorni mi accogo che la mail non la puó leggere nessuno,

direzionecommerciale@rfi.it ha la casella piena…. mammma mia ma come siamo messi,

update: da un sito trovo questa email… proviamo

Corrispondenti territoriali media

Festival dello Sport Trento

Bellissimo evento, Gazzetta dello sport ha organizzato un festival bellissimo e pieno di eventi interessanti. Alla mattina abbiamo visto le ragazze della pallavolo femminile con l’allenatore. Miriam Sylla una giovane matterella, Paola Egonu timida ma determinata, l’allenatore veramente in Gamba.
Poi una presentazione su Parigi Dakar e poi Nibali e il giro d’Italia.
Bello bello bello bello.
Organizzato alla grande e giornata di sole meravigliosa.

prima sconfitta

Giacomo e la sua Virtus A gioca contro la Virtus B (che si allena al Talvera). Cocente sconfitta 🙁 per la prima volta subiscono un goal e finisce 0 a 5.
Bravi comunque alla fine i nostri che non hanno proprio subito al 100%, ma ogni tanto sono anche andati in attacco.
Giacomo forse non ha giocato benissimo ma si vede che é un anno piú piccolo.
Bravi

Seconda partita

Con il neugries seconda partita, vincono 3 a 0. Si divertono, hanno un portiere forte e Giacomo sempre terzino destro. Ha fatto due tiri in porta, uno fuori uno parato. Bravo anche se si vede che è più piccolo degli altri. Comunque è contento e si vede che è orgoglioso quando gli diciamo che è bravo. Avanti così. La prossima contro la Virtus B. Nettamente la più forte.

primo torneo per Giacomo

Il Giacomo ha iniziato oggi con il primo torneo. Ussa per bimbi 2011/12/13
Alla granade l’inizio con un bel sole! Casacche bianche e Virtus Don Bosco A in campo le 9:30 puntuali. Giacomo é numero 3, maglia puanca bella grande 🙂

$ tiri di Giacomo in tutta a partiza 🙂 neppure un goal ma belo bello, finisce 5 a 0, battuto il napoli seconda squadra.

fine settimana con Arthur

sabato mattina arriva Corrado con il cane, parte per il tratto terminale dell’Appia. Resterá qui 2 giorni con grande gioia di Emma. Ce ne andiamo inmontagna con Diego e Amanda tirando pacco alla partita di Giacomo, cosa che a me non piace. Andiamo in Gardena e giretto striminzito.
Arthur é bravissimo e ci segue con grande piacere. Fa solo dei gran buchi per terra a forza di scavare, e abbaia agli altri cani. Ma molto bravo. Si corica sempre vicino a noi e si avvicina per sedersi ai nostri piedi.
La sera anche si mette sotto di noi. Che cucciolo che é.
Dorme e sapere di avere un cane di notte in casa fa un po strano, ma tutto bene.
Domenica a Latzfons con Gabri e Claudia. Bello e sempre con Arthur 🙂
Lunedí mattina andiamo tutti a scuola, Emma piange per l’imminente abbandono, lo lasciamo a Elisa e succede l’incredibile.
Emma e Giacomo entrano a scuola, lui resta fuori e non si muove. Elisa resta 30 minuti davanti alla scuola e non vuole andare a casa. Vuole tornare da Emma e Giacomo.
Pazzesco 🙂

Ferrata Maximilian

Porto i bimbi e alle 8:45 sono a Lavina Bianca, poi val Ciamin e poi su per il buco dell’orso. Arrivo poi al rifugio Tires. La strada per salire é molto ripida e anche bella. Sono solo qui lungo questo percorso, il tempo non é bellissimo, nuvole basse. si sta molto bene, la radio mi fa copagnia.
Il rifugio Tires é veramente bello, il tetto rosso é inconfondibile, dentro ´e tutto nuovo, un bel po di gente e di turisti. Mi bevo un caffé e vedo un bel po di persone che si preparano con corde cordini, caschi imbraghi ecc ecc… mi dico, ammazza dove vanno? fanno la mia ferrata 🙂
Ore 12, parto e li seguo e sono con delle ragazzine alla prima ferrata, allora decido di fare pure io la ferrata anche se sono solo.
Si inizia con un bel canalone e poi si inizia a percorrere una lunga cresta. Di ferrata non ce n’é molta, piu che altro un sentiero con a dx e a sx un gran strapiombo, viste le nuvole che salgono non vedo quasi niente lato Alpe di Siusi, poco male meno vertigini.
Dopo un po si arriva all’uscita che riporta al rifugio, io continuo per l’ultimo pezzo di ferrata, una bella salita finale, poi il cartello di fine ferrata, poi ancora salita e poi finlmente la croce. Arrivo in cima e neppure mi fermo, nuvole nuvole nuvole. Ci si vede poco niente. Ale mi avvisa che a Bz piove forte.
Si inizia a scendere, vado d fretta, si raggiunge il sentiero che collega il rifugio Bolzano con il Tires, un po di gente si incontr, inizia a gocciolare. Allora vado ancora piú in fretta. Mi telefona Corrado che a Bz é arrivata una grandinata incredibile.
Corro l’ultima salita verso il Bolzano.
Che pioggia e che salita.
Entro (14:15) e inizia a piovere che dio la manda.
WOW
mi prendo una torta e chiacchierare con una ragazza milanese appassionata di cammini, molto preoccupata per il ritorno. una ragazza timida e sola, sono quegli incontri che si fanno nei rifugi, nei cammini, quei pochi minuti in cui ci si parla e poi non ci si vedrá piú.
Appena smette riparto, seniero numero due verso Lavina Bianca. Si va in un bel sentiero in piano e poi giu ripidi verso il parcheggio. Bellissimo sentiero. Alle 16:20 sono in macchina.
Giro lungo lungo lungo ma bello. Ferrata inesistente direi ma esposizione da far tremare le gambe.

Intanto a Bz ha grandinato, il nostro orto é distrutto, non e rimasto nulla. I piccoli erano al lido e mentre erano al rparo é caduto un albero, altri alberi caduti ovunque.

La cosa piú triste i nostro orto completamente distrutto.

Weitenbergalm

Bello bello, di nuovo per le vie di Pfuners, dopo 3 settimane da essere stati qui 4 settimane fa rieccoci!
andiamo in fondo fino a Dun e poi a Sx verso Weitenbergalm. Tantissime marmotte e tanta spensieratezza.
Bella compagnia di Atto e Barbara, Claudia e Gabriele.
I bambini spettacolari. li amo. ma esiste qualcosa per dire di piu per li amo? é vi amo figli.
Tante marmotte, un po di pioggiá, un topino e un camoscio o qualcoa del genere.

Avs la nostra ispirazione

Danno pioggia stasera e domani,allora si va in montagna oggi.prima Laces e poi Tarres e poi con la funivia sualla Tarscher Alm. Die li saliamo a piedi lungo le piste. Si strano ma lassù ci sono delle piste. Arriviamo all’inizio della salita del gran ladro e della cima orecchie di lepre. Bei posti.

Si scende e si mangia la torta alla malga. Poi visto il tempo instabile proseguiamo per il laghetto.a meta strada pioggia e grandine. Piccola però.

Poi pioggia a tratti fino al lago.

Ci riposiamo un po’ e poi giù fino alla macchina. Nota di colore, mi cade il cellulare nel lago….

La strada per scendere è lunga e molto ripida, con la pioggia poi scivolosa. Stress.

Giacomo e Emma fantastici. Non ho altre parole. Alla fine abbiamo camminato sicuro 3h e 30. Molto disagevoli.