Category Archives: General

#DiMaiounposeneva

cioé non se ne va proprio via, smette di fare il capo dei 5stelle, resta a fare il Ministro degli esteri. #dimaiononsenevaabbastanza

Non é colpa sua se é stato incapace, é colpa della masnada di gente che lo ha votato, e ne abbiamo ancora troppi di questi personaggi improvvisati. Lui stesso agli esteri…Mi ricordo ancora l’intervista di Fazio che gli diceva ma se dovesse diventare primo ministro non avrebbe paura a 32 anni a unn ruolo cosí complesso e difficile?

e lui con la sua maschera e con dentro un ego che esplodeva dire no io? saró pieno di cittadini che mi aiuteranno. La nostra squadra é fortissima.

massí dai… almeno un po … #dimaiounposeneva

Santori e le sardine

Che dire, ste sardine sono una bella novitá. Ragazzi giovani che dicono svegliamoci e svegliatevi. Forse tra qualche tempo non esisteranno piú ma comunque per ora esistono e secondo me saranno la sveglia per il PD italiano e anche per vincere in Emilia.

La cosa fantastica comunque é vedere il suo leader che parla con i vari/tanti/troppi/sempreglistessi opinionisti della TV. Ha una tranquillitá esteriore che fa spavento.

Forse dentro bolle e anzi bolle di sicuro ma ha una capacitá di azzittire e controbattere veramente fantastica.

Bravi ragazzi! continuate!

Volevo scrivere a RFI

Ho un’idea, una app che mi dica i ritardi dei treni e allora cerco e trovo viaggiatreno, scrivo a questa mail che comunque é sbagliata, cmunque scrivo e aspetto… dopo 3 giorni mi accogo che la mail non la puó leggere nessuno,

direzionecommerciale@rfi.it ha la casella piena…. mammma mia ma come siamo messi,

update: da un sito trovo questa email… proviamo

Corrispondenti territoriali media

Festival dello Sport Trento

Bellissimo evento, Gazzetta dello sport ha organizzato un festival bellissimo e pieno di eventi interessanti. Alla mattina abbiamo visto le ragazze della pallavolo femminile con l’allenatore. Miriam Sylla una giovane matterella, Paola Egonu timida ma determinata, l’allenatore veramente in Gamba.
Poi una presentazione su Parigi Dakar e poi Nibali e il giro d’Italia.
Bello bello bello bello.
Organizzato alla grande e giornata di sole meravigliosa.

prima sconfitta

Giacomo e la sua Virtus A gioca contro la Virtus B (che si allena al Talvera). Cocente sconfitta 🙁 per la prima volta subiscono un goal e finisce 0 a 5.
Bravi comunque alla fine i nostri che non hanno proprio subito al 100%, ma ogni tanto sono anche andati in attacco.
Giacomo forse non ha giocato benissimo ma si vede che é un anno piú piccolo.
Bravi

Seconda partita

Con il neugries seconda partita, vincono 3 a 0. Si divertono, hanno un portiere forte e Giacomo sempre terzino destro. Ha fatto due tiri in porta, uno fuori uno parato. Bravo anche se si vede che è più piccolo degli altri. Comunque è contento e si vede che è orgoglioso quando gli diciamo che è bravo. Avanti così. La prossima contro la Virtus B. Nettamente la più forte.

primo torneo per Giacomo

Il Giacomo ha iniziato oggi con il primo torneo. Ussa per bimbi 2011/12/13
Alla granade l’inizio con un bel sole! Casacche bianche e Virtus Don Bosco A in campo le 9:30 puntuali. Giacomo é numero 3, maglia puanca bella grande 🙂

$ tiri di Giacomo in tutta a partiza 🙂 neppure un goal ma belo bello, finisce 5 a 0, battuto il napoli seconda squadra.

fine settimana con Arthur

sabato mattina arriva Corrado con il cane, parte per il tratto terminale dell’Appia. Resterá qui 2 giorni con grande gioia di Emma. Ce ne andiamo inmontagna con Diego e Amanda tirando pacco alla partita di Giacomo, cosa che a me non piace. Andiamo in Gardena e giretto striminzito.
Arthur é bravissimo e ci segue con grande piacere. Fa solo dei gran buchi per terra a forza di scavare, e abbaia agli altri cani. Ma molto bravo. Si corica sempre vicino a noi e si avvicina per sedersi ai nostri piedi.
La sera anche si mette sotto di noi. Che cucciolo che é.
Dorme e sapere di avere un cane di notte in casa fa un po strano, ma tutto bene.
Domenica a Latzfons con Gabri e Claudia. Bello e sempre con Arthur 🙂
Lunedí mattina andiamo tutti a scuola, Emma piange per l’imminente abbandono, lo lasciamo a Elisa e succede l’incredibile.
Emma e Giacomo entrano a scuola, lui resta fuori e non si muove. Elisa resta 30 minuti davanti alla scuola e non vuole andare a casa. Vuole tornare da Emma e Giacomo.
Pazzesco 🙂

Ferrata Maximilian

Porto i bimbi e alle 8:45 sono a Lavina Bianca, poi val Ciamin e poi su per il buco dell’orso. Arrivo poi al rifugio Tires. La strada per salire é molto ripida e anche bella. Sono solo qui lungo questo percorso, il tempo non é bellissimo, nuvole basse. si sta molto bene, la radio mi fa copagnia.
Il rifugio Tires é veramente bello, il tetto rosso é inconfondibile, dentro ´e tutto nuovo, un bel po di gente e di turisti. Mi bevo un caffé e vedo un bel po di persone che si preparano con corde cordini, caschi imbraghi ecc ecc… mi dico, ammazza dove vanno? fanno la mia ferrata 🙂
Ore 12, parto e li seguo e sono con delle ragazzine alla prima ferrata, allora decido di fare pure io la ferrata anche se sono solo.
Si inizia con un bel canalone e poi si inizia a percorrere una lunga cresta. Di ferrata non ce n’é molta, piu che altro un sentiero con a dx e a sx un gran strapiombo, viste le nuvole che salgono non vedo quasi niente lato Alpe di Siusi, poco male meno vertigini.
Dopo un po si arriva all’uscita che riporta al rifugio, io continuo per l’ultimo pezzo di ferrata, una bella salita finale, poi il cartello di fine ferrata, poi ancora salita e poi finlmente la croce. Arrivo in cima e neppure mi fermo, nuvole nuvole nuvole. Ci si vede poco niente. Ale mi avvisa che a Bz piove forte.
Si inizia a scendere, vado d fretta, si raggiunge il sentiero che collega il rifugio Bolzano con il Tires, un po di gente si incontr, inizia a gocciolare. Allora vado ancora piú in fretta. Mi telefona Corrado che a Bz é arrivata una grandinata incredibile.
Corro l’ultima salita verso il Bolzano.
Che pioggia e che salita.
Entro (14:15) e inizia a piovere che dio la manda.
WOW
mi prendo una torta e chiacchierare con una ragazza milanese appassionata di cammini, molto preoccupata per il ritorno. una ragazza timida e sola, sono quegli incontri che si fanno nei rifugi, nei cammini, quei pochi minuti in cui ci si parla e poi non ci si vedrá piú.
Appena smette riparto, seniero numero due verso Lavina Bianca. Si va in un bel sentiero in piano e poi giu ripidi verso il parcheggio. Bellissimo sentiero. Alle 16:20 sono in macchina.
Giro lungo lungo lungo ma bello. Ferrata inesistente direi ma esposizione da far tremare le gambe.

Intanto a Bz ha grandinato, il nostro orto é distrutto, non e rimasto nulla. I piccoli erano al lido e mentre erano al rparo é caduto un albero, altri alberi caduti ovunque.

La cosa piú triste i nostro orto completamente distrutto.

Weitenbergalm

Bello bello, di nuovo per le vie di Pfuners, dopo 3 settimane da essere stati qui 4 settimane fa rieccoci!
andiamo in fondo fino a Dun e poi a Sx verso Weitenbergalm. Tantissime marmotte e tanta spensieratezza.
Bella compagnia di Atto e Barbara, Claudia e Gabriele.
I bambini spettacolari. li amo. ma esiste qualcosa per dire di piu per li amo? é vi amo figli.
Tante marmotte, un po di pioggiá, un topino e un camoscio o qualcoa del genere.

Avs la nostra ispirazione

Danno pioggia stasera e domani,allora si va in montagna oggi.prima Laces e poi Tarres e poi con la funivia sualla Tarscher Alm. Die li saliamo a piedi lungo le piste. Si strano ma lassù ci sono delle piste. Arriviamo all’inizio della salita del gran ladro e della cima orecchie di lepre. Bei posti.

Si scende e si mangia la torta alla malga. Poi visto il tempo instabile proseguiamo per il laghetto.a meta strada pioggia e grandine. Piccola però.

Poi pioggia a tratti fino al lago.

Ci riposiamo un po’ e poi giù fino alla macchina. Nota di colore, mi cade il cellulare nel lago….

La strada per scendere è lunga e molto ripida, con la pioggia poi scivolosa. Stress.

Giacomo e Emma fantastici. Non ho altre parole. Alla fine abbiamo camminato sicuro 3h e 30. Molto disagevoli.

Marchionne

È morto un anno fa, ascolto alcune sue interviste, che personaggio incredibile. Veramente si riconosce il carisma, la dedizione al lavoro, la forza, la capacitá di premere sulle tue idee.
Un piccolo appunto: “… se metto in una stanza 20 dirigenti in un bel posto con del buon mangiare e vino per un anno, e vi dico innovate. Sarebbe la piú grande perdita di tempo per la loro intelligienza. Innovare puó esistere solo in un contesto di cose che si fanno….. ”

Mi vengono in mente quando i dirigenti provinciali e i politici, che fanno le giornate di clausura nei bei posti dalla nostra bella provincia.

Campus lingue

Eccoci a Dobbiaco, arriviamo a pelo, parecchio traffico!

Aspettiamo Emma dietro all’ostello,arriva,siamo felici di vederla. Qualche parola di rito e poi due canzoni. Dicono che questo è stato il campus delle lingue e della nostalgia.?

Anche il sindaco di Dobbiaco è presente. Però.

Finalmente possiamo scendere e Emma ci abbraccia forte e poi Giacomo la abbraccia. Finalmente Emma fa uscire i suoi sentimenti e si emoziona.

Saliamo e presentazione della settimana. Poi vediamo le stanze e Emma ci racconta mille cose.

Si è divertita di sicuro. Non ha chiamato per paura di avere nostalgia. Ognuno supera a suo modo le emozioni.

Mangiamo all’ostello. Poi giretto nel bosco e passeggiata alle fonti della drava. Arriviamo a casa stanchi. Il caldo di questa settimana è da record.

compleanno Oscar

Come sempre Oscar ci omaggia di una bella serata nel suo giardino, patatine e hamburger per festeggiare il suo compleanno. Ale e Giacomo restano a casa visto il caldo incredibile della giornata. Si ritrovano vecchi amici e si chiacchiera!

nuova valle – Emma a Dobbiaco

Partiamo la mattina per Gampielalm – Pfunders 2047 m! Si va fino in fondo alla valle, si sale per dei ripidi tornani, si lascia la macchina e poi un po di strada a piedi! si arriva alla Gampielalm. FANTASTICO!
niente da dire veramente é un posto fantastico. Poi abbiamo proseguito verso iol rifugio ponte di ghiaccio.
Oarmai l’ultima valle dell’alto Adige senza alberghi. veramente un’eccezione.
Poi si va a portare Emma!!!! EMOZIONE! prima gelato con tutti e poi si va all’ostello di Dobbiaco dove Emma passerá una bella settimana con tante attivitá e portá imparare il tedesco.
Tutto super organizzato. Arriviamo alle 18, Emma ascolta la presentazione poi un bacio e le lacrime scendono sul suo viso che diventa rosso rosso. Giacomo la guarda e poi si emoziona anche lui! piange anche lui, non riusciamo a lasciarla, la salutiamo molte volte, anche se ce la portano via 🙂
Emma é una bimba socievole quindi non fará fatica a fare amicizia. Ci dice che non ci telefonerá, hanno il telefono del responsabile a disposizione. vediamo.
Usciamo e andiamo con alcuni genitori a mangiare la pizza. L’unica pizzeria aperta é a prato alla drava! 15 km. Alla fine mangiamo una pizza in un posto assurdo sul confine. invece di tornare verso bz ci allontaniamo e non ti dico l’assurditá di trovarsi 10 bolzanini che mangiano la pizza esattamente sulla frontiera!
Poi si torna a casa, zero traffico e iperveloci, ma da lassú é lunga.

i miei comandamenti

Parlano del Primo Maggio e quindi penso al Lavoro, al suo significato, e penso allora in GRANDE 🙂 Cosa devo insegnare ad Emma (e a Giacomo naturalmente)?
i miei comandamenti… forse é un po troppo 🙂
– Il lavoro: devono rispettare il lavoro e devono diventare adulti attraverso il lavoro. è sicuramente un modo per essere liberi.
– l’antifascismo: combattere ogni forma di regime fascista e credere nella ribellione e lotta,
– amore per la montagna: sentirsi liberi quando si é soli nel bosco e riuscire a sentire il contatto con la natura dei nostri luoghi.

bunker – teatro – Clown

Io e Giacomo andiamo a Merano, visitiamo il bunker che si trova sotto l’ingresso delle Tappeiner. Piccolo ma carino. Poi si va al Puccini e fantastica guida ci illustra il teatro del 1900. Bellissimo.
Si torna e poi si va al teatro di via Verdi. Spettacolo di clown polacchi. Bellissimo anche questo e divertente per i bimbi.

Compleanno Corrado

Andiamo a mangiare al Gruberhof, locale molto rustico direzione Avigna. Veramente uno dei pochi locali ancora rustici che si trovano in giro. Antipasto, canederli e poi un enorme stinchi di vitello da condividere tutti insieme.
Bello.
Per arrivare la macchina a san Genesio e poi in men di un ora si arriva per il sentiero numero 3!
tutto benissimo!