via per una settimana

Oggi siamo andati al Lobis e ci siamo trovati davani ad un albergo 5 stelle, il lobis é di un piano piú alto e a fianco una casetta nuova.

DOVE STA IL MIO MONDO? non c’é piú, la mia heimat, come qui si chiama é svanita. Orami sono nella fase, qui c’era tutta campagna una volta.

Sará che sono vecchio ogni giorno di piú, sará che sono invidioso di questi poveri arricchiti, sará…. ma io non mi riconosco proprio.

Poi co Diego e Amanda andiamo al Messner e li giochiamo come sempre. Poi alle 15:30 portiamo Giacomo e Emma alla Haus der Familie. Posto fantastico, no bello fantastico. Giardini, giochi, proti, camere, tutto meraviglioso! tutto solo in tedesco. speriamo che giacomo resista. Emma sicuramente piú tranquilla ma per fortuna su ci sono Lukas e Miriam.

Caldo allucinanate a Bolzano, stasera temporale, speriamo che a Renon non sia cosí.

Stranamente la Silvia e Andrea invece di venire a bere un caffé con noi se ne tornano a bolzano per poi andare a monticolo a fare il bagno. Restiamo interdetti. ma come, siamo tutti su, non ci si vede da un sacco, e voi andate a bolzano e poi a monticolo invece di starcene li insieme?

boh resto veramente basito.

Chiedo se possono telefonare e casa, ma i bimbi sono senza cellulare e non possono telefonare a casa, mi dicono che, questo é un “momento solo per loro”.

Sono proprio stanco di sti modi, mi sembra un po come al campeggio in tenda con papa. Tutti fricchettoni solo indrottinati e ripieni come dei panini di pregiudizi. Tutto questo modo filosofico di approcciare l’educazione, che invece di rendere un rapporto tra padre e figlio naturale lo altera e lo rende artificiale e falso. Che palle che mi fanno venire…. anche per questo mi sento vecchio vecchio.

Speriamo di migliorare quando Emma e Giacomo saranno piú grandi dove mi dovro impegnare di piú.

Alla fine amo questo!